mercoledì 5 agosto 2009

Beppe Grillo parla della crisi economica

3 commenti:

  1. volevo precisare che ci sono 4.000.000 di impiegati pubblici,12.000 sono i pensionati ultracentenari(in Italia),per l'ultimo referendum che non è servito a nulla si sono spesi circa Euro 250.000.000,00,hanno appena comperato 130 F35 (cacciabombardiere) in nome della ripresa economica.Ma chi dobbiamo bombardare???Saluti Luca Peotta (icr)

    RispondiElimina
  2. ciao Riccardo e complimenti per il blog. Qui sos commercio lucca. http://soscommerciolucca.blogspot.com Ti abbiamo messo sul nostro blog cosi ti conoscono anche in Toscana. noi forse siamo messi leggermente meglio di voi a Milano. Abbiamo l'orto, gli alberi da frutto e le fontane pubbliche. Meno male. Una cosa tuttavia che abbiamo in comune sono i politici e i dirigenti degli enti incapaci con stipendi stratosferici. Coraggio! Anna

    RispondiElimina
  3. Buongiorno volevo documentarVi circa una serie di nuove circostanze negative che sta colpendo molti colleghi imprenditori. Da qualche tempo dovuto all’impossibilità evidente di assolvere i pagamenti delle tasse e dei vari tributi, molte aziende si vedono recapitare le richieste di pagamento dei vari enti preposti alla riscossione.
    Il momento per molti è drammatico:
    - calo dei fatturati
    - contrazione del credito
    - situazioni di riduzione del personale,etc etc.
    Il dover affrontare anche questo problema comporta un ulteriore perdita di energie (peraltro già allo stremo).
    Reputo pertanto necessario formulare una proposta tramite IMPRESECHERESISTONO alle istituzioni al fine di richiedere una MORATORIA per tutto ciò che riguarda cartelle esattoriali non pagate , pignoramenti ed esecuzioni.
    Dobbiamo far capire che la nostra situazione economica è paragonabile a quella di un “PAZIENTE IN COMA” se si comprende che con una giusta terapia si potrà farlo uscire dal coma e pian piano farlo stare meglio allora son convinto che ce la faremo, diversamente sopraggiungerà la morte dello stesso.
    In un momento delicato come questo dove molti faticano a sopravvivere l’arrivo di una cartella esattoriale equivarrebbe ad una sentenza di morte.
    Attendo Vs. commenti e proposte migliorative.
    Cordialità.

    RispondiElimina